Bando per una borsa di studio, II semestre 2014

By 31 maggio 2014 Bandi

Bando per una borsa di studio semestrale presso l’Istituto Sangalli per il II semestre 2014

L’Istituto Sangalli per la storia e le culture religiose bandisce per il secondo semestre 2014 una borsa di studio semestrale di euro 6.000,00 (seimila), al lordo delle ritenute e degli oneri fiscali previsti dalla legge.

La borsa è indirizzata a dottori di ricerca italiani e stranieri (purché in possesso alla data di scadenza del bando del titolo di dottore di ricerca o Ph.D.), che non abbiano compiuto i 35 anni di età alla medesima data di scadenza di presentazione della domanda. Non potranno presentare domanda tutti coloro che, nel secondo semestre dell’anno 2014, prevedano di svolgere attività di lavoro dipendente o a contratto, coloro che godano di altre borse di studio in Italia o all’estero o che, in generale, svolgano qualunque tipo di attività che, a giudizio dell’Istituto, sia di ostacolo alla ricerca.

Le domande dovranno essere corredate da una dettagliata descrizione del progetto di ricerca, che dovrà vertere su una delle seguenti tematiche:

  1. Storia religiosa, con riferimento a questioni e temi relativi a uno dei seguenti periodi storici: età medievale, età moderna, età contemporanea
  2. Studi sugli aspetti culturali, letterari e linguistici delle diverse confessioni religiose, con riferimenti chiari ed espliciti alla dimensione storica.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 del giorno 25 giugno 2014, esclusivamente via posta elettronica, al seguente indirizzo segreteria@istitutosangalli.it. Alle domande sarà data immediata ricevuta.

Le domande dovranno essere corredate dalla seguente documentazione, esclusivamente in formato digitale:

  • certificato attestante l’avvenuto conferimento del titolo di dottore di ricerca o del Ph.D.;
  • una copia in formato pdf della tesi di dottorato o Ph.D.;
  • una copia in formato pdf di eventuali pubblicazioni scientifiche nel numero massimo di 3 (tre);
  • un CV, corredato dai dati anagrafici del/la candidato/a, da cui si evincano il suo percorso di studi, le attività di ricerca e professionali svolte e quant’altro possa essere utile a delinearne il profilo scientifico e lavorativo;
  • una lettera di presentazione da parte di uno/a studioso/a di riconosciuta fama del proprio settore scientifico-disciplinare;
  • l’eventuale auto-certificazione, che verrà trattata nel rispetto della legge sulla privacy, di particolari situazioni di disagio economico, al fine di corrispondere allo scopo di promozione socio-culturale perseguito dall’Istituto;
  • il progetto di ricerca che il/la candidato/a intende svolgere, con indicazione delle fasi di lavoro, della documentazione di base, edita e inedita, nonché della sua collocazione in archivi e/o biblioteche (massimo 10.000 caratteri).

Le domande incomplete o che giungano oltre la data e l’ora indicate o che non rispondano interamente alle indicazioni del presente bando saranno escluse dalla valutazione.

In caso di più domande particolarmente meritevoli, e tali da concorrere in condizioni di parità all’assegnazione della borsa, i candidati potranno essere convocati per un colloquio al fine di approfondirne ulteriormente capacità e propensione alla ricerca.

L’assegnazione verrà deliberata entro il 15 luglio 2014 e la borsa verrà corrisposta al beneficiario in due rate, la prima all’inizio del semestre e la seconda alla fine del periodo di godimento, una volta presentata la relazione conclusiva sul lavoro svolto, da cui si evinca chiaramente che la ricerca è giunta perlomeno ad uno stadio avanzato e formalizzato.

I risultati della selezione verranno resi noti sul sito web dell’Istituto, con indicazione della graduatoria degli idonei.

Il/la borsista sarà tenuto/a a inviare alla Presidenza dell’Istituto una relazione sull’avanzamento dei lavori a metà del periodo di godimento della borsa, nonché una relazione conclusiva. La mancata presentazione delle relazioni nei tempi richiesti o la loro mancata approvazione da parte dell’Istituto comporterà la sospensione o la revoca della seconda rata della borsa.

Le pubblicazioni scientifiche frutto del lavoro svolto durante il periodo di godimento della borsa dovranno obbligatoriamente indicare che tale ricerca è stata finanziata grazie ad un contributo dell’Istituto Sangalli per la storia e le culture religiose.

Il/la borsista non avrà l’obbligo di risiedere continuativamente a Firenze, ma sarà tenuto/a a partecipare a tutte le iniziative scientifiche dell’Istituto, poste in essere durante il periodo di godimento della borsa di studio.

Firenze, 31 maggio 2014
Il Consiglio direttivo